Home
  Autori
Alejandro García Caturla (1906 - 1940)

Alejandro CaturlaGrande compositore Cubano di musica classica contemporanea. Nacque nella città di Remedios a Cuba dove iniziò a

comporre, giovanissimo, studiando contemporaneamente musica e legge all'Università de l'Habana. Sin dall’inizio fu affascinato dai ritmi Afro-Cubani che influenzarono pesantemente le sue composizioni.
Tra gli anni 1925 e 1927 si recò in Europa e, al suo ritorno all'Habana fondò un'Orchestra da Camera, intenzionato a promuovere nella sua città natale un nuovo modo di far musica. Assieme ad altri artisti rivoluzionari fondò il Grupo Minorista. Uno degli scopi di questo gruppo di intellettuali era appunto quello di esplorare le risorse dell'eredità africana nella cultura cubana.

Caturla, genio musicale dalle idee molto avanzate, sfidò i pregiudizi borghesi sposandosi con una ragazza di razza nera. Di grande indipendenza intellettuale, lottò appassionatamente contro la divisione in classi della società cubana dell’epoca.

Estremamente raffinato e dalle sembianze vagamente irlandesi, Caturla sentì sempre una grande attrazione per gli ambienti e la cultura dei neri, cosa che gli arrecò forti incomprensioni.

La sua opera è conosciuta a Cuba e in tutto il mondo. La sua arte è una sintesi tra il nazionalismo e l'universalismo, tra la tradizione e l'attualità, Caturla seppe mescolare abilmente i postulati dell'avanguardia musicale europea con i ritmi cubani.

Morì assassinato a 34 anni.

Tra le opere più famose: Danza del tambor, Motivos de Danza e La Berceuse campesina, comparsa nel film "La città perduta".



Nel repertorio del coro:

Pallino Canto de los Cafetales

Associazione Culturale Coro Hispano-Americano di Milano