Home
AprenderCantando
Rin del Angelito


Violeta Parra
Elaborazione di Alejandro Pino G.

Cile

 

Ya se va para los cielos
ese querido angelito,
a rogar por sus abuelos,
por sus padres y hermanitos.
Cuando se muere la carne,
el alma busca su sitioa
dentro de una amapola
o dentro de un pajarito.

La tierra lo está esperando
con su corazón abierto;
por eso es que el angelito
parece que está despierto.
Cuando se muere la carne
el alma busca su centro
en el brillo de una rosa
o de un pececito nuevo.

En su cunita de tierra
lo arrullará una campana,
mientras la lluvia le limpia
su carita en la mañana.
Cuando se muere la carne
el alma busca su diana
en los misterios del mundo
que le ha abierto su ventana.

Las mariposas alegres
de ver al bello angelito
alrededor de su cuna
le caminan despacito.
Cuando se muere la carne
el alma va derechito
a saludar a la luna,
y de paso al lucerito.

¿Adónde se fue su gracia,
dónde se fue su dulzura?
¿Por qué se cae su cuerpo
como la fruta madura?
Cuando se muere la carne
el alma busca en la altura
la explicación de su vida
cortada con tal premura;
la explicación de su muerte,
prisionera en una tumba.

Cuando se muere la carne
el alma se queda oscura.

Già sale al cielo
l'angioletto tanto amato
a pregare per i nonni,
papà, mamma e i fratellini.
Quando muore la carne
l'anima cerca un posticino
dentro a un papavero
o in un passerotto.

La terra lo sta aspettando
con il cuore aperto;
per questo l'angioletto
sembra proprio sia sveglio.
Quando muore la carne
l'anima cerca il suo centro
nel fulgore di una rosa
o di un pesciolino nuovo.

Nella piccola culla di terra
lo ninnerà una campana,
mentre la pioggia gli lava
il visetto la mattina.
Quando muore la carne
l'anima cerca il suo posto
nel mistero del mondo
che le ha spalancato la finestra.

Le farfalle tutte allegre
al vedere il bell'angioletto
attorno alla culla
vanno in giro pian pianino.
Quando muore la carne
l'anima va dritta dritta
a salutare la luna,
passando per la stella del mattino.

Dove è andata la sua grazia,
dov'è finita la sua dolcezza?
Perché il suo corpo cade
come la frutta matura?
Quando muore la carne
l'anima cerca lassù
la spiegazione della sua vita
interrotta così in fretta;
il motivo della sua morte,
prigioniera in una tomba.

Quando muore la carne
L'anima rimane oscura.

Una delle stimmate più strazianti della povertà è l'altissima incidenza della mortalità infantile. Fame, acqua scarsa o non potabile, abitazioni insalubri, colpiscono in particolar modo i più piccoli, specie nelle zone andine in cui è ancor più difficile per i rari e lontani medici arrivare in tempo per una diagnosi, una cura. In queste condizioni, il dolore per la morte di un bambino appartiene al regno dell'ineluttabile. Non così per il timore che alla creatura non ancora battezzata possa essere precluso il Paradiso: in questo caso l'intera comunità si raccoglie per dar vita ad un rito commovente, in cui il bimbo viene vegliato tutto vestito da angioletto, tunica bianca e ali dorate, così che la sua anima possa volare dritta al cielo a cui appartiene per diritto divino e, almeno quello, inalienabile.
Associazione Culturale Coro Hispano-Americano di Milano